costruire barche da oltre mezzo secolo

building boats for over 50 years

Nel 1962 i fratelli Franco e Massimo Gallesi insieme a pochi operai fondano, a Vada in provincia di Livorno, il “Cantiere Tripesce” prendendo il nome dall’omonimo torrente che scorreva accanto al primo stabilimento.

Con il poco a disposizione e tantissima inventiva e passione, i fondatori, costruirono le prime barche da diporto e da lavoro, in vetroresina a motore, iniziando così la specifica attività di specializzazione che tutt’oggi rappresenta il “core business” del “Cantiere Tripesce”.

In 1962 in Vada in the province of Livorno, the brothers Franco e Massimo Gallesi together with few workers established the “Tripesce Shipyard” taking the name from the homonymous stream flowing next to the first plant.

With the little available and much creativity and passion, the founders built the first pleasure and work-motorboats, made of resin reinforced with fiber glass, thus starting the specific skilled activity that represents still today the “core business” of the “Tripesce Shipyard”.

Storica 5

Tra i primi clienti “professionali” si possono annoverare gli Ormeggiatori di Livorno, Piombino e Cagliari, i Piloti del Porto di Livorno e l’Arma dei Carabinieri alla quale Tripesce fornì le famosissime motovedette della serie “600”, “800” e “Solent”, già affidabili e all’avanguardia considerando i mezzi utilizzati per costruirle.

Among the first “professional” customers we can list the “Ormeggiatori” of Livorno, Piombino and Cagliari, the Pilots of the Port of Livorno and the “Carabinieri”; Tripesce supplied the latter with the very famous patrol motorboats of the series “600”, “800” and “Solent”, already reliable and advanced considering the means used to build them.

Storica 1

Il boom produttivo si ebbe negli anni ’80 dove le unità prodotte annualmente erano 35, grazie ai nuovi scafi della serie “TR”. Questo dette l’impulso, dal 1980 al 1989, a progettare e poi produrre nuovi modelli di scafi che vengono prodotti anche oggi (la famosa serie “Hippy”) che sono il cavallo di battaglia di Tripesce.

Gli anni novanta trascorrono, Tripesce prosegue la continua specializzazione e la cura del dettaglio sia delle imbarcazioni da lavoro sia di quelle da diporto, ma la vera svolta per il cantiere avviene con l’avvento del nuovo secolo.

The production boom occurred in the ’80s when 35 boats were produced yearly, thanks to the new hulls of the series “TR”. This boosted, from 1980 to 1989, the design and production of new hull models that are still produced today (the famous “Hippy” series) and are Tripesce war-horse.

The nineties go by, Tripesce becomes more and more skilled and cares for the details both in the workboats and pleasure boats, however the real breakthrough for the shipyard occurs at the beginning of the new century.

Immagine (2)

 
 
 
 
 
 

I fratelli Gallesi cedono il testimone a un gruppo di imprenditori che a suo tempo erano stati dipendenti dei fondatori, garantendo in questa maniera il passaggio generazionale ma anche, nel contempo, il trasferimento della memoria Tripesce. La nuova proprietà genera una spinta nel rinnovamento dei processi produttivi adottando tutte le nuove tecnologie, unendo così la tradizione al progresso.

The Gallesi brothers transfer their activity to a group of businessmen that had once been employees of the founders, thus assuring the generational shift but at the same time, also the transfer of the Tripesce memory. The new ownership puts forward new production processes using all the new technologies, thus combining tradition and progress

Orm. Carrara - Hippy 23

Le esigenze cambiano: Tripesce si sposta dal 2000 al 2015 a Rosignano Solvay, abbandonando il vecchio stabilimento, ma incrementando, al tempo stesso, la produzione nei nuovi spazi a disposizione.

Dal 2015 il cantiere Tripesce è entrato a far parte del gruppo Gloryacht - Navicelli Yacht Service e ha spostato la propria unità produttiva sul canale navigabile dei Navicelli a Pisa.

Requirements change: Tripesce moves to Rosignano Solvay from 2000 to 2015, abandoning the old plant, however increasing the production in the new available areas.

Since 2015 the Tripesce shipyard has been part of the group Gloryacht - Navicelli Yacht Service and it has moved its production plant on the inland waterway Navicelli in Pisa.

Orm. Augusta 4 - TR 35-1

Nella nuova cornice pisana Tripesce ha potuto ampliare il proprio raggio d’azione (dalla costruzione al refitting al rimessaggio e all’assistenza post vendita) ed è entrato a far parte di una nuova realtà industriale che proietta il cantiere verso nuovi target di mercato e produttivi. Anche le tecnologie impiegate si sono evolute e sviluppate di pari passo insieme all’evoluzione del cantiere.

Oggi, infatti, Tripesce può vantare, oltre al proprio know how, anche un settore di ricerca e sviluppo avanzato, in grado di fornire ai propri clienti un livello di consulenza superlativo.

In the new frame of Pisa Tripesce has been able to extend its range of action (from construction to refitting to storage and after- sales assistance) and it is now part of a new industrial reality that projects the shipyard towards new market and production targets. Also the implemented technologies have evolved and developed exactly as the shipyard has.

In fact today Tripesce may boast of, besides its know-how, also an advanced research and development sector that can supply its customers with a superlative counselling level.

12573768_721589764608652_523255348389570346_n